Società

Della morte

“Per quanto professionalmente si possa crescere sempre e quindi offrire al Paziente il meglio per il suo bene, per la sua salute, i limiti sono sempre evidenti. La vita ti ricorda come si debba convivere con la morte e che quest’ultima, in quanto inevitabile, va tenuta sempre in conto. Solo il lavorare con costante umiltà, umanità e professionalità permette di passarne oltre”.

Morire è naturale e non dovrebbe essere procrastinato eccessivamente ed inutilmente. Spero non succeda a me. Non vorrei l’ostinazione del non lasciarmi andare, vorrei la pietà del non farmi soffrire. Non vorrei durare troppo, una specie di impiccio per chi mi sarà vicino e forse anche per me. La  Medicina é in costante progresso e con essa l’aspettativa di vita, grandi scoperte, future tecnologie e chissà che altro. Ricordiamo di non strafare. 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *