Racconto

Pasquetta

[25/04/2011] Una bella bottiglia di vino bianco marchigiano accompagnato da buona musica dalla Bretagna e una grigliata di carne. Pasquetta classica del 2011 tutta casa e famiglia. Sole, mite temperatura e due chiacchiere a tavola. Poi il caffè ed un sigaro. Una pennichella in amaca per smaltire il vinello ed avviare la digestione. Una serena giornata senza troppi pensieri, iniziata la mattina nel caldo lettone e proseguita fra libagioni e chiacchiere. Ora, che è sera, un po’ di musica blues attendendo il completarsi del tramonto ed il sopraggiungere dell’ora del riposo. Annarita dorme e Gemma pigra mi fa compagnia. In lontananza il chiacchiericcio di Giacomo e Giorgio intenti all’ennesima partita ai videogames.

Il tempo passa, ma la tranquillità delle festività è sempre quella. I ragazzi sono ora grandi e sono comparse delle ragazze al loro fianco, ma la lentezza di queste nostre giornate è rimasta immutata. Io cucino al barbecue e tutto gira intorno a me. Finito il pranzo i ragazzi si allontanano e noi sonnecchiamo ascoltando musica. Un buon sigaro e qualche chiacchiera. Oggi Lei resta a prendere un timido sole. Le ore scorrono e una bella giornata si è conclusa.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *