Pensiero

Mette il nervoso. Reprise

Isolamento. E’ questo il mio progressivo modo di stare in questo consesso sociale. Si sposa bene con la tristezza che mi pervade. Ed è sempre più evidente come mi innervosisca affacciarmi fuori da me. Ormai anche il mio parlare si fa incomprensibile: i pensieri seguono il loro ritmo e tema, ma le parole sono lente esprimendo sprazzi incomprensibili del percorso mentale che cerco di esprimere. E questo modo di esprimermi si sta palesando sempre di più, tanto che penso che parte del mio non essere capito è in parte colpa mia e del mio modo di esprimermi. Ma mentre io pongo un dubbio sul mio essere, i miei interlocutori proseguono imperterriti come non si accorgessero delle mie difficoltà: e come potrebbero, così presi dal “self”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *