Pensiero

TAG TRIVIA 2016

In 4 parole posso definir il mio 2016:
Tristezza – Ansia – Incomprensione – Depressione

Due persone che hanno segnato il mio 2016:
Giacomo – Giorgio

Il social-post più bello del 2016:
da FB (05/04/2016): Giacomo Rossi
“Tanti auguri al doctor, che oltre ad avermi fatto conoscere Ovosodo, ha (insieme a mia madre) fatto di me il ragazzo (presto uomo si spera) che sono ora!  Allo chef che ci cucina sempre etnico (ma diciamo che tanto se la cava con qualsiasi cosa).  Al bassista che fa tremare la casa con lo swing della mezzanotte. Al dotto, che mi ha insegnato per primo l’importanza della cultura e della lettura. Al papà, che rinuncia sempre a tutto per noi, e che nonostante il suo grave caso di alzheimer del tipo “popopo”, non dimentica mai di farci felici! Auguri Luca, ancora il nostro mito (mio e di Giorgio)”

Il blog-post più bello del 2016:
da #noveseiquattro (24/08/2016): Non vale la pena.
http://www.noveseiquattro.it/2016/08/24/non-vale-la-pena/

Il posto più bello visitato nel 2016:
Monopoli città vecchia

Il cibo più buono assaggiato nel 2016:
Aloo gobi cucinato allo Shanti di Via Rembrant a Milano

La decisione che mi ha soddisfatto di più nel 2016:
Riprendere, riorganizzare e scrivere con costanza il mio progetto blog.

Il film visto che mi è piaciuto di più nel 2016
Tutta colpa di Freud

L’acquisto più bello del 2016:
Smartphone Pio Ira 3 Light

L’album musicale più significativo del 2016:
Les Voyages de l’Âme – Alcest

Tre buoni propositi per il 2017:
Più tristezza – Meno ansia – Più libri letti

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *