Pensiero

Per sempre… credo

Adoro, la forma en que sonríes, la seda de tus manos, el brillo de tus ojos, la forma en que me miras

Naso a naso separa un sospiro. Un sospiro che può durare anche mesi senza contatto. Vite che vivono lontane, ma vicine. Si desiderano. I pensieri non si cancellano e non si limitano, non esiste la scatola che li possa contenere. Torna il profumo, l’ambra ed il nero. Dal profondo dell’anima. Dolce astinenza. Scoprire che non è mai cambiato nulla veramente. Piacevole e tenero.
Naso a naso separa un sospiro. Unisce il ricordo. Torna la stanza nella “torre”, lumini, musica, corpi. Permea l’anima, addolcisce le pene il ricordo, aiuta a sopportare la vicina lontananza. Il ricordo delle note avvolgenti le dolci parole sussurrate, il ricordo del mondo che scompariva nella più totale e dolce oscurità di una notte di febbraio.
Naso a naso separa un sospiro. Anche se le punte non dovessero toccarsi mai più, resteranno così, in febbraio, dentro, per sempre… credo

Post da leggere rigorosamente ascoltando “Manifiesto” di Francesca Ancarola.

Qualche sera fa ho scritto questo post molto ispirato, a memoria  di un evento di qualche anno fa. Nel frattempo la vita mi ha messo, come sempre accade, davanti alla cruda realtà. Ci sono cose che non ritornano e quindi devo farmi bastare i ricordi. Devo avere la consapevolezza che sono solo ricordi, seppur belli, e che nulla hanno a che fare con l’attualità e le sue possibilità. La verità é che devo ancora imparare a chiudere ciò che é chiuso nei fatti e ascoltare i “messaggi” e i “segni” che lo certificano. Il resto é la calda sensazione della tristezza del ricordo che non tornerà mai più.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *