Due sere fa la Luna era una fiches rossa in cielo. Due passi ai lati di una risaia ed un filare di pioppi. Umidità di un’estate quasi tropicale. Profumi pizzicanti le narici. Un passaggio di ratto sulla strada e il frinire di grilli all’improvviso. Lenti passi sulla breccia biancastra del viottolo in campagna. Ogni tanto un battito di mani a scongiurare un assalto di milordo. Un alito di vento fa sussultare e frusciare la risaia. Colonne di moscerini come tornados ai lati del viottolo. Lomellina al crepuscolo e orizzonte scuro di case e campanili, di alti fusti arborei, di silos, di acquedotti. Solitario il mio passo, vengo rapito dalla dolcezza di questi momenti. Finirà l’Estate, cambieranno i profumi ed i suoni, resterà la malinconia. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *