Personale

Di ritorno da Londra

E’ passato più di un mese dal mio ritorno dai pianificati “quattro giorni a Londra” e devo dire che è risultato un vero successo. Mi sono veramente divertito, mi sono spostato molto e ho rispettato gran parte degli obiettivi, anzi ho fatto molto di più. Devo dire che la “base” scelta si è rivelata confortevole e in una posizione molto comoda. I trasporti sono stato il punto di forza perchè mi sono spinto sino in Zona 4 e ho contenuto le spese grazie al “cap” della Oyster card. L’unico errore l’ho commesso non passando la carta all’uscita dalla stazione di Southall. Gli accessi e le uscite sono in pratica libere, ma c’è sempre una macchinetta dove eseguire il “tap” della carta: ho cosi pagato una tratta intera come fossi arrivato all’Aeroporto di Heatrow. Ho raggiunto tutti i luoghi “irrinunciabili” da visitare e, in definitiva ho rinunciato solo a Primerose Hill. Ho goduto dello steet food e della strret art come programmato. Ho visitato gli “irrinunciabili” Southall e Shoreditch/Bricklane. e quasi tutti i markets: Covent Garden Market, Bricklane Market, Borrough Market (inspiegabilmente chiuso all’80%), Maltby Street Market; ho aggiunto Jubilee Market e ho saltato solo Oldspitafields Market. Per la fotografia, oltre a Shoreditch e Bricklane ho percorso i “topic spots”: Love Padlocks e Boxpark, le cinque K2 telephone cabin di Broad Court, Seven Dials e Neal’s Yard, il St. Pancras Reinassance Hotel e  la King Cross Station. Ho fotografato la St. Paul Cathedral da un punto fra due palazzi a vetri e ottenuto una bellissima istantanea. Non ho percorso Soho e Chinatown e non ho camminato nei magazzini Harrods, ma ho visitato la Granary Square, ho percorso la Duchess Walk, sono giunto ai piedi di The Shard e dei grattaceli di Canary Wharf. Ho goduto della National Gallery e del Tate Modern. Ho pranzato nei “Pret a Manger” e fatto colazione da “Costa” e “Starbuck’s”. Ho visitato il negozio “M&M’s World” e altro ancora che ho documentato nel blog del viaggio.

Il Blog del viaggio: The Four Days in London

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *