Arvid Journaling

My way in Cognitive Journaling

Categoria: Cult

La Venticinquesima Ora

La Venticinquesima ora è quella che spesso vorremmo avere. Sta a cavallo di due giorni, ma non appartiene a nessuno dei due. E’ quel momento per recuperare, per completare, per tentare di capire. E’ il momento senza tempo, senza luogo, senza nessun altro. E’ di proprietà anche se non lo possiedi e se non esiste realmente. Ma la vuoi, forse da sempre.

Cosa piace

Cosa piace all’uomo in una donna:

  • La dolcezza, perché dà calore.
  • Parole rassicuranti, appoggio e sostegno, perchè danno forza.
  • Quando si mette in tiro, non perché sia superfashion, ma perché una compagna che attira gli sguardi, solletica non poco e non per una maschile vanità.
  • Le carezze, che sono gesti di fascinazione molto potenti perché anche agli uomini piace sentirsi desiderati.
  • La sorpresa, perchè è afrodisiaca.
  • La dolce seduzione, che libera dal peso dell’iniziativa e che è un gran sollievo. Per entrambi.
  • Il fatto di non rompere le scatole: è molto romantico.

Il canguro

Il canguro a cui sto pensando non é un animale, é un povero essere convinto della propria unicità, capacità, necessità e centralità. Ad ascoltarne i versi, alla lunga né esce una nenia tediosa, ripetitiva e stucchevole. Tappi di cera!

A volte…

Io sono bassino, ma da piccolo sono stato campione italiano dei 400 metri quadri… (un paziente durante l’esecuzione di un test ergometrico)

Ho camminato a passo d’uomo… (un paziente nel diario in corso di monitoraggio pressione)

12:00 Pranzo. 12:30 Sesso. 12:45 Sigaretta… (una paziente nel diario in corso di ECG dinamico)

23:45-24:05 Sesso. 24:06 Orgasmo mentre misuravo pressione (un paziente nel diario in corso di monitoraggio pressione)

So di alcool e sudore olandese

“[twitter] So di alcool e sudore olandese [24/05/15, 04:31]”.

Ma come si fa ad essere così sintetici e così chiari. Leggi e hai una chiara immagine ed una definita sensazione, anche olfattiva. Già mi immagino le circostanze che l’anno generata. Un Tweet sinteticamente esplicito a dimostrazione che si può comunicare tutto anche sotto i 140 caratteri.

© 2020 Arvid Journaling

Theme by Anders NorenUp ↑